Venerdì 22 Novembre 2019
torna in home page
 NEW Diocesi Verona - Uffici di Curia - Sezione Pastorale - Ufficio Pastorale Liturgica e la Musica Sacra - Santi e Beati Veronesi - Beata Maria Domenica Mantovani (4 febbraio) 
Beata Maria Domenica Mantovani (4 febbraio)   versione testuale
Memoria facoltativa (obbligatoria per il Vicariato Foraneo del Lago Veronese)






NOTA BIOGRAFICA
Maria Domenica Mantovani nacque il 12 novembre 1862 a Castelletto sul Garda in seno ad una famiglia semplice, laboriosa e ricca di fede. Quando il beato Giuseppe Nascimbeni fondò la Congregazione delle Piccole Suore della Sacra Famiglia, ella ne fu cofondatrice e prima Superiora Generale, dirigendo l'Istituto con sapienza evangelica e in assoluta fedeltà alle direttive del Fondatore. Entrò nella pienezza della vita il 2 febbraio 1934.
E’ stata beatificata dal Papa S. Giovanni Paolo II a Roma il 27 aprile 2003.

 
Orazione
Preghiamo
Dio onnipotente e misericordioso, che hai concesso alla Beata Maria Domenica, vergine, di esprimere nelle opere di carità verso i poveri il modello di vita della Santa Famiglia, fa che, sorretti dalla sua intercessione, amiamo te sopra ogni cosa e lavoriamo alacremente per guadagnare a Cristo Signore i fratelli.
Egli è Dio e vive e regna con te ...
 
                                            ufficio delle letture

seconda lettura

 
Dagli scritti della beata Maria Domenica Mantovani, vergine e fondatrice
 
Rinnovarsi nello spirito ad ogni batter dì polso
(da: La Voce del Padre, n.11, aprile 1923 - in Positio v. II pp. 317-319)
 
Cosa vuoi dire rinnovarsi nello spirito ad ogni batter di polso? Vuoi dire rinnovare più spesso possibile, continuamente, magari ad ogni batter di polso, il desiderio di diventar più buone, il proposito di farci sante, la ferma volontà di corrispondere alla nostra vocazione di vere spose di Cristo. È difficile far questo?
Noi - diranno alcune - non siamo suore contemplative, siamo occupate
[Questa obiezione me l'aspettavo, la desideravo anzi. Vi dico subito però che il nostro modello divino, Gesù, non era di vita soltanto contemplativa, ma sommamente attiva, eppure viveva continuamente unito al suo Eterno Padre; gli apostoli ebbero una vita laboriosa, occupatissima, pure santificavano ogni azione con l'intima unione con Dio, i santi più grandi non vissero nei deserti, o in conventi isolati dal mondo, ma lavorando nel mondo per la gloria di Dio e per il bene delle anime; e fu appunto col lavoro spesso materiale, che divennero gran santi. Avete buona volontà? Volete proprio sul serio esser degne suore, figlie, imitatrici, spose di Cristo? Ebbene dovete rinnovarvi nello spirito continuamente.
Rinnovarvi cogliendo ogni occasione per correggervi dai vostri difetti: gelosie, invidiuzze, ambizione, mancanze di carità, di pazienza, di sacrificio; rinnovarvi, cercando ogni occasione, per progredire nella virtù; rinnovarvi, diventando sempre più sollecite nella cura della vostra vita spirituale e nel far del bene agli altri; essere come api, come formiche industriose; rinnovarvi continuamente ripetendo con le parole e più spesso con il cuore: "Voglio assolutamente farmi santa a costo di qualsiasi sacrificio".
Dobbiamo riconoscere che questo continuo rinnovamento spirituale spesso ci è reso difficile dalle nostre stesse occupazioni; e ciò succede quando ci lasciamo troppo assorbire dalle occupazioni stesse.
Va bene riuscire brave maestre, brave infermiere, brave cuoche; ma se lo scopo della nostra vita era questo, potevamo star nel mondo; se siamo venute in Istituto, siamo venute per riuscire buone suore, degne spose di Cristo. Santifichiamo dunque le nostre azioni con la retta intenzione, solleviamo spesso il pensiero a Dio, usiamo le sante giaculatorie, in una parola rinnoviamoci nello spirito ad ogni batter di polso.
 
RESPONSORIO                                                                        Cfr. Gv 15, 9.1 I
R. Come il Padre, ha amato me, così anch'io ho amato voi.
Rimanete nel mio amore.
V. "Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
            Rimanete nel mio amore.
stampa  / segnala / condividi