Domenica 23 Aprile 2017
torna in home page
 NEW Diocesi Verona - Uffici di Curia - Sezione Cultura 
Sezione Cultura, Università e Sociale   versione testuale






 Da tempo la nostra diocesi ha fatto proprio il Progetto Culturale della CEI. Tale progetto si propone come finalità di favorire «un processo teso a far emergere il contenuto culturale dell’evangelizzazione» e di elaborare l’apporto qualificato dei cattolici alla vita del nostro territorio, sulla base della convinzione che «la cultura è un terreno privilegiato nel quale la fede si incontra con l’uomo», come ci ricordava il beato Giovanni Paolo II nel Convegno di Palermo (1995). L’impegno a mostrare la valenza culturale della fede è una sfida, ma allo stesso tempo una risorsa per il futuro delle nostre comunità parrocchiali. Tutto ciò richiede una conversione che chiama in causa la pastorale tradizionale, affinché essa da pastorale della conservazione tenda sempre più a diventare una pastorale della innovazione, dentro l’autentico solco della tradizione che ha nell’uomo il punto focale della missione evangelizzatrice della Chiesa.
 
Nell’istituire, nel 1997, il Servizio nazionale per il progetto culturale presso la Segreteria Generale della CEI, se ne indicava nella Diocesi il primo soggetto attuativo. Attuazione del progetto, formazione per ambiti culturali, radicazione nel territorio, sono i principali passi che si stanno compiendo per rendere operativo il progetto e raggiungere le due finalità che esso si propone:
1. «rendere più motivata e incisiva la pastorale ordinaria»;
2. «dare sostegno ai fedeli laici nel compito loro proprio di esprimere la fecondità della fede nella vita».
 
Il Progetto Culturale opera nel contesto della Sezione cultura, università, sociale presieduta dal Vicario episcopale. Esso intende essere presente soprattutto attraverso precise aree di interesse culturale proponendo iniziative in proprio e in collaborazione con altre agenzie culturali di ispirazione cristiana presenti in diocesi, prime fra tutte la Fondazione Toniolo che è il Centro culturale della Diocesi.
Le aree culturali individuate sono: la socio/politica, la culturale/artistica, lo spazio museale/musicale, scienza/fede, etica/finanza, dialogo con i non credenti. Di ogni area è responsabile un sacerdote che opera in sinergia con il Vicario episcopale e con gli altri sacerdoti di area.
 
 
 
stampa  / segnala / condividi