Martedì 19 Marzo 2019
torna in home page
 NEW Diocesi Verona - La Diocesi - Organismi Consultivi - Consiglio Pastorale Diocesano 
Consiglio Pastorale Diocesano   versione testuale





Il Consiglio pastorale diocesano
 
Cos’è, da chi è composto e compiti
 
Il Consiglio pastorale diocesano (CPD) esprime la “voglia di sinodalità” della nostra Chiesa diocesana, cioè il desiderio di essere una comunità di credenti che cammina insieme.
Il compito specifico del CPD è “studiare, valutare e proporre conclusioni operative su quanto riguarda le attività pastorali della diocesi”.
 
Nel CPD sono presenti le diverse realtà ecclesiali: le comunità locali con i rappresentanti di tutti i vicariati, i presbiteri, con la presidenza del Consiglio presbiterale, i rappresentanti delle religiose, dei religiosi e dei diaconi permanenti, movimenti e associazioni, attraverso la presidenza della Consulta delle aggregazioni laicali, gli uffici pastorali e le istituzioni diocesane, con un proprio rappresentante.
Ci sono, inoltre, alcuni membri di diritto: il vescovo, che lo presiede, il vicario generale e i vicari episcopali, ed altri membri sono nominati dal vescovo. Si tratta quindi di un organismo nel quale possono pulsare tutte le esperienze di Chiesa che la ricchezza dei doni dello Spirito suscita nella nostra Diocesi.
Il compito primario del Consiglio pastorale diocesano è quello di consigliare e collaborare con il Vescovo nell'insieme della pastorale diocesana.
Il CPD, rinnovato dopo la scorsa estate si è riunito il 25 Ottobre, il 24 Gennaio ed 16 Aprile ed ha iniziato la propria attività di relazione e coinvolgimento delle Vicarie e Consigli Pastorali Parrocchiali.
 
Presidente:  S.E. Mons. GIUSEPPE ZENTI, Vescovo di Verona.
 
Segreteria:
  • Vicario per la Pastorale: don Alessandro Bonetti
  • Segretaria: Dott.ssa Patrizia Alessi
  • Moderatore: Ing. Roberto Marrella
stampa  / segnala / condividi