Martedì 22 Ottobre 2019
torna in home page
 Ufficio Pastorale Scolastica e servizio IRC  - PASTORALE DELLA SCUOLA - I quaderni della consulta - Quaderni della consulta - Verona 2012 
Quaderni della consulta - Verona 2012   versione testuale
irc e scuola





 
 
PRESENTAZIONE
 
La figura dell’insegnante di Religione Cattolica a scuola, la sua interazione con gli studenti, genitori e colleghi, il suo modo di porsi davanti a questa disciplina affascinante da un lato ed estremamente delicata dall’altro, i rapporti con la Chiesa e con l’ Amministrazione dello Stato.
Questo è stato l’argomento scelto quest’anno dalla Consulta della Pastorale Scolastica della nostra diocesi ed attorno a questo tema abbiamo ascoltato, riflettuto e dibattuto al fine di poter offrire il nostro contributo a tutti quelli che hanno a cuore i nostri ragazzi, il mondo della scuola.
E sempre su questa linea abbiamo scelto di presentare il nostro lavoro in un incontro pubblico ed offrendo, per la quinta volta, il Quaderno della Consulta, una pubblicazione che sinteticamente racchiude gli interventi che si sono susseguiti all’interno dei nostri incontri mensili.
Abbiamo voluto partire dai protagonisti, da chi opera quotidianamente nelle sezioni e nelle classi, sentire la voce e la testimonianza all’interno di tutti gli ordini di scuola, da quella dell’infanzia fino alla secondaria di secondo grado.
Il secondo passaggio è stato quello di approfondire sul piano contenutistico e metodologico quelle che in definitiva debbono essere le competenze che i docenti dovrebbero mirare a coltivare e sviluppare per essere in grado di elaborare un progetto responsabile integrando conoscenze ed abilità con le risorse interne e specifiche di ogni ordine di studio.
Abbiamo visto come sia molto importante far emergere la capacità della persona ad identificare, comprendere, interpretare e valutare il significato dei segni e dei documenti religiosi cogliendone il metodo, i modelli e gli schemi linguistici per poter esprimere con compiutezza la propria e l’altrui esperienza del mondo trascendente.
Siamo quindi passati a chiederci il perché, il cosa ed il come dell’IRC a scuola oggi in Italia, in rapporto alla situazione culturale, sociologica e normativa del nostro paese; in questo momento sono anche stati evidenziati momenti operativi, ipotesi di obiettivi specifici di apprendimento con esemplificazioni chiare. Anche il rapporto con la Chiesa, con la Chiesa locale, nello specifico, è stato oggetto di analisi ed approfondimenti.
Tutto questo lavoro, tutti questi contributi sono stati oggetto di riflessione all’interno stesso della Consulta con un’apertura all’esterno verso le quattro componenti fondamentali della nostra scuola: gli studenti, i genitori, i docenti ed i dirigenti. Anche in questo caso aspettative, difficoltà e risorse sono state frutto di confronto e relazione che abbiamo cercato di formalizzare in una relazione scritta. Ha chiuso, come era giusto, il nostro lavoro, un incontro , con una conversazione tutta incentrata su come l’ ordinario vede l’insegnamento della religione cattolica ed i docenti di religione nei rapporti con la scuola e la diocesi.
Noi presentiamo così il nostro impegno, con questo contributo che ormai è diventato una tradizione essendo questo il quinto quaderno della Consulta, con la speranza che possa essere di qualche utilità a quanti hanno a cuore il mondo della scuola : per questo volentieri lo offriamo con lo spirito di servizio e confronto aperto.
 
Don Domenico Consolini
Presidente della Consulta
e Direttore dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Scolastica
 
 
scarica il pdf in allegato
stampa  / segnala / condividi