Venerdì 19 Gennaio 2018
torna in home page
 NEW Diocesi Verona - Appuntamenti diocesani - Appuntamenti - 2018 - Formazione Accoliti e Ministri Straordinari della Comunione 
non indicato
Formazione Accoliti e Ministri Straordinari della Comunione   versione testuale
Teastro parrocchiale San Massimo - ore 15.00





RINNOVO MINISTRI STRAORDINARI

2 0 1 8
 
Il Rinnovo dei Ministri Straordinari della Comunione nel 2018, per il triennio 2018-2021, riguarda le Parrocchie e le Comunità Religiose dei Vicariati di Verona nord-ovest; Bussolengo, Villafranca-Valeggio, Valpolicella, Lago Veronese, Lago Bresciano, Caprino.
           
Questi i temi e i relatori dei due incontri:

- Ministri della Comunione -  Ministri per la comunione (don Alessandro Bonetti)
- I sacramenti di guarigione -  l’Unzione degli infermi (don Gianni Naletto).

 
            Gli incontri avranno luogo nelle sedi qui indicate:
 
-  a S. Massimo (Teatro parrocchiale): per i Vicariati di Verona nord-ovest; Bussolengo, Villafranca-Valeggio
            Sabato 13 gennaio 2018 (15.00-17.00): don Alessandro Bonetti
            Sabato 20 gennaio 2018 (15.00-17.00):  don Gianni Naletto

 
- a Pedemonte (Teatro parrocchiale): per il Vicariato della Valpolicella
           Sabato 27 gennaio 2018 (15.00-17.00): don Alessandro Bonetti
           Sabato 3 febbraio 2018 (15.00-17.00):  don Gianni Naletto

 
- a Peschiera, Parrocchia Beato Andrea (Salone parrocchiale): per i Vicariati di Lago Veronese, Lago Bresciano, Caprino
          Sabato 10 febbraio 2018 (15.00-17.00):  don Alessandro Bonetti
          Sabato 24 febbraio 2018 (15.00-17.00):  don Gianni Naletto

 
           Sono indicate tutte le date e i luoghi degli incontri, in modo da offrire ai Ministri maggiori possibilità circa la sede di ritrovo, che non è vincolante.
 
            Il Parroco o la Superiora religiosa dovrà indicare, con una lettera, i nominativi dei Ministri straordinari per cui intende richiedere il rinnovo del mandato per il triennio (2018-2021) e le eventuali cessazioni.
 
            I ministri dovranno portare il tesserino di riconoscimento al primo incontro.

            Sarà chiesta un’offerta libera per le spese organizzative.

 
stampa  / segnala / condividi