Sabato 24 Giugno 2017
torna in home page
 NEW Diocesi Verona - Appuntamenti diocesani - Appuntamenti - 2017 - Ravvivare il cammino dell'Amore 
non indicato
Ravvivare il cammino dell'Amore   versione testuale
Le prospettive pastorali di Amoris laetitia - Casa San Fidenzio via Pradelle, 62 - ORE 9,30






La nostra Chiesa è interpellata in modo nuovo dall’esigenza di rispondere in modo corale alle situazioni di disagio e di incompiutezza che segnano in modo sempre più numeroso le coppie e le famiglie. I due Sinodi dei Vescovi celebrati e la Esortazione di Papa Francesco che li ha seguiti, ci donano una nuova consapevolezza nel voler donare all’amore, anche quando si presenta sofferente o incompiuto, un sentiero di verità e di grazia. Ci rende forti in questo cammino la ricca e antichissima tradizione della Chiesa e ci incoraggia l’amore misericordioso che si fa incontro all’uomo per la sua salvezza.
Per questo la nostra Chiesa ritiene di camminare proficuamente nel solco della sua Tradizione e del Magistero di Papa Francesco, “aprendo un processo” che sia continuativo nel tempo e che veda le energie di tutti, sacerdoti e laici, impegnate nella riscoperta dei valori dell’amore e nel cammino di salvezza offerto a tutti.
Desideriamo pertanto che Amoris Laetitia sia approfondita e conosciuta e che possa, con la giusta gradualità ma anche senza dispersione di tempo, divenire un cammino corale di Chiesa. A questo fine promuoviamo tra incontri che aprano e segnino il cammino delle nostre comunità. Il primo, per tutti, porgerà una linea interpretativa generale per i temi di Amori Laetitia, attinenti soprattutto il capitolo ottavo. Il secondo e il terzo, di carattere rispettivamente morale e pastorale, sono indirizzati ai sacerdoti, che potranno farne oggetto di approfondimento anche nelle Congreghe. Crediamo in questo modo di rispondere a quanto il Santo Padre ci chiede, avviando un processo di Chiesa, per la crescita di tutti, nella corona di santi della nostra Chiesa veronese, sempre attenta alla carità attiva e consapevole.

Ci accompagni Maria, madre della Chiesa e del bell’Amore


Lunedì 16 OTTOBRE 2017 – ORE 9,30
Le prospettive pastorali di Amoris laetitia
Casa San Fidenzio via Pradelle, 62 - VERONA
S.E. Mons. Erio Castellucci Arcivescovo di Modena
Incontro per preti e diaconi
 
I Padri sinodali hanno affermato che, nonostante la Chiesa ritenga che ogni rottura del vincolo matrimoniale «è contro la volontà di Dio, è anche consapevole della fragilità di molti suoi figli». Illuminata dallo sguardo di Cristo, «la Chiesa si volge con amore a coloro che partecipano alla sua vita in modo incompiuto, riconoscendo che la grazia di Dio opera anche nelle loro vite dando loro il coraggio per compiere il bene, per prendersi cura con amore l’uno dell’altro ed essere a servizio della comunità nella quale vivono e lavorano». …Benché sempre proponga la perfezione e inviti a una risposta più piena a Dio, «la Chiesa deve accompagnare con attenzione e premura i suoi figli più fragili, segnati dall’amore ferito e smarrito, ridonando fiducia e speranza, come la luce del faro di un porto o di una fiaccola portata in mezzo alla gente per illuminare coloro che hanno smarrito la rotta o si trovano in mezzo alla tempesta». AL 291

incontri già fatti:
Venerdì 24 MARZO 2017 – ORE 20,30
Guardare all’amore con la luce di Amoris Laetitia
Auditorium Centro Polifunzionale don Calabria via S. Marco 121 – VERONA
S. E. Mons. Matteo Maria Zuppi Arcivescovo di Bologna
Incontro per preti, diaconi e operatori pastorali

Il matrimonio cristiano, riflesso dell’unione tra Cristo e la sua Chiesa, si realizza pienamente nell’unione tra un uomo e una donna, che si donano reciprocamente in un amore esclusivo e nella libera fedeltà, si appartengono fino alla morte e si aprono alla trasmissione della vita, consacrati dal sacramento che conferisce loro la grazia per costituirsi come Chiesa domestica e fermento di vita nuova per la società. Altre forme di unione contraddicono radicalmente questo ideale, mentre alcune lo realizzano almeno in modo parziale e analogo. I Padri sinodali hanno affermato che la Chiesa non manca di valorizzare gli elementi costruttivi in quelle situazioni che non corrispondono ancora o non più al suo insegnamento sul matrimonio. AL 292

Lunedì 8 MAGGIO 2017 – ORE 9,30
Amoris Laetitia: orientamento morale per l’amore ferito
Casa San Fidenzio via Pradelle, 62 - VERONA
Mons. Aristide Fumagalli Teologo moralista, Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale
Incontro per preti e diaconi

«Di fronte a situazioni difficili e a famiglie ferite, occorre sempre ricordare un principio generale: “Sappiano i pastori che, per amore della verità, sono obbligati a ben discernere le situazioni” (FC 84). Il grado di responsabilità non è uguale in tutti i casi, e possono esistere fattori che limitano la capacità di decisione. Perciò, mentre va espressa con chiarezza la dottrina, sono da evitare giudizi che non tengono conto della complessità delle diverse situazioni, ed è necessario essere attenti al modo in cui le persone vivono e soffrono a motivo della loro condizione» AL 79
 
stampa  / segnala / condividi